NEXIVE
TNT Post Renaming

 

TNT Post, Corriere di posta“Il mercato della posta si sta evolvendo e noi evolviamo con lui”. Queste le parole usate da Luca Palermo CEO di Nexive per fare le presentazioni ufficiali del nuovo nome Nexive, risultato della complessa operazione di re-naming e re-branding di TNT Post.

Cosa è successo: dopo la separazione da TNT Global Express, TNT Post per ragioni legali ha dovuto abbandonare il nome, e per la ricerca di quello nuovo si è rivolta alla società Globrands specializzata in brand naming, che ha coinvolto i suoi partner posizionati nei paesi di attività dell’azienda, e Linda Liguori per l’Italia, paese da cui partirà il rebranding per poi forse estendersi ad altri paesi europei. Le operazioni di re-naming sono rare, e ancora più rare quelle che ben gestite diventano un’opportunità per l’azienda di trasmettere i suoi valori e la sua vision.

Vari incontri tra i team internazionali di TNT Post e di Globrands hanno permesso di focalizzare gli obiettivi del nuovo nome, considerandone tutti gli aspetti: semantici, semiotici, fonetici, di proteggibilità legale come trademark, di disponibilità del dominio, di utilizzo a livello internazionale.

Si sono prese sin da subito decisioni importanti e anche dolorose: in primis quella di eliminare “post / posta” dal nome. La presenza di un termine descrittivo come “post” sarebbe risultata pesante sia dal punto di vista linguistico e strutturale (si sarebbe trattato di un nome composto di due parti) sia in termini comunicativi: “post” rimanda al passato, al convenzionale, al classico.

Ci si è diretti quindi verso termini unici, di impatto sonoro, brevi, che potessero essere inseriti nel logo in modo efficace e visibile, e in grado di sostenere eventuali specificazioni relative alle business unit aziendali.

Nexive è un bisillabo piano, che si legge accentando la prima E in modo da dare rilevanza alla radice Nex- che altera e modernizza il termine inglese Next e suggerisce i valori di connessione, nesso, unione radicati nella sua etimologia latina.

Il nome veicola quindi in modo diretto e assertivo la mission e l’operatività dell’azienda: per usare ancora la parole di Luca Palermo “La sua radice Nex … vuol dire sì futuro ma anche, proprio nella sua accezione classica, “vicino” che esprime bene il concetto di quello che davvero vogliamo essere, ossia il punto di contatto tra il mondo fisico e il mondo digitale, o ancora, vogliamo rendere la vita sempre più facile tra chi spedisce e chi riceve.”

Il nome Nexive comunica connessione, collegamento, prossimità, vicinanza, futuro, progresso, slancio in avanti, innovazione, modernità. Mette un piede saldo nel digitale, territorio che l’azienda sta percorrendo, e si presenta come il punto di incontro tra il fisico e il digitale, tra chi spedisce e chi riceve, tra l’azienda stessa e i suoi utenti, tra l’affidabilità (suggerisce efficacia, sicurezza) e la velocità (la consonante X e il suffisso –ive suggeriscono dinamismo, rapidità)

Chiudo con le parole di Valentina Pavan, responsabile Corporate Communication “Nexive vuole andare oltre e vuole andare nella direzione in cui si va oggi, ossia verso il Digitale che fa parte ormai nel nostro mondo”.

Il lancio di Nexive è stato sostenuto da una campagna di comunicazione di 10 milioni di euro, di cui 20% dedicati alle attività on line, tra cui i mezzi social. In tv un simpatico spot gioca con il tema della trasformazione del nome, e su Facebook è stato lanciato un advergame.

Il 19 maggio 2014, 2300 insegne e vetrofanie, 4000 postini su un totale di 5.500 addetti, 2000 mezzi di trasporto, 600 filiali, si sono presentati al pubblico con il nuovo nome. Un’operazione complessa, articolata, di grande impatto