Linda Liguori

Da più di venti anni mi occupo di brand naming e di tutto quello che riguarda la creazione del nome per un nuovo prodotto, per una start up, un’azienda che nasce o si trasforma, un sito.

Ho cominciato a fare questo a metà degli anni 90 in un grande gruppo internazionale dedicato al naming. Da più di dieci anni lo faccio come libera professionista, aiutando aziende di ogni settore e dimensione a risolvere le delicate questioni di naming, e diffondendo i temi legati al brand naming attraverso un blog, conferenze e interventi in università e master.

Sono il partner italiano di GNN, oggi il più grande network di naming, un circolo virtuoso per il successo di progetti internazionali che coinvolgono diverse culture e lingue.

Applico al naming gli strumenti della creatività sviluppati negli anni con Hubert Jaoui: la logica analogica, le mappe mentali, il percorso PAPSA, e con la società Gimca da lui fondata conduco interventi e workshop di ricerca creativa in azienda e in società di comunicazione.

Nel 2005 ho pubblicato insieme a una collega il libro Brand Name Stories che presenta le marche più note attraverso il loro nome: origine, significati, motivazioni che hanno portato a certe decisioni, casi di lungimiranza e nomi deboli, e tante curiosità che stanno dietro nomi di marca molto affermati.

La mia storia nel naming comincia con la tesi di laurea in filosofia incentrata sugli aspetti simbolici ed analogici della comunicazione pubblicitaria, dove approfondisco anche le valenze semiotiche del naming e alcuni aspetti di quell’atto delicato e fondante che è la scelta del nome.

Il nome è il fondamento di tutto, di una marca, di un prodotto e anche dell’identità di una persona: il mio nome è Linda e nasce dalla semplificazione dei vari nomi personali germanici come Adelinda, Teodolinda, Zelinda usati in epoca antica. Alla base di questi nomi c’è il termine tedesco linden l’albero di tiglio, simbolo della comunità.

Con questo legno venivano prodotti gli scudi, e così nell’alto tedesco il sostantivo linda è diventato sinonimo di scudo e di difesa. Anche nel latino si ritrova la parola lindo (derivato di legitimum legittimo) con i significati di nitore, chiarezza, candore, passati poi nell’italiano dove lindo significa pulito, immacolato. La lingua spagnola usa la parola linda per identificare la bellezza di una persona o di una cosa.