SAMMONTANA: GELATI BUONI CON BUONI NOMI

Fa caldo e avere un gelato sottomano, fresco, confezionato, è già una bella cosa. Se poi anche il nome fa la sua parte allora il piacere è completo. È il caso delle ultime proposte Sammontana, azienda italiana...
Continua

Linda Liguori

Da più di venti anni mi occupo di brand naming e di tutto quello che riguarda la creazione del nome per un nuovo prodotto, per una start up, un’azienda che nasce o si trasforma, un sito.

Servizi

Un nome è per sempre.
Il nome è il centro di valore della marca: la scelta del nome è la decisione di marketing più importante nella vita di un prodotto, di una società o di un servizio.

YUTA

YUTA

Yuta è una nuova proposta di gastronomia e catering di alta qualità, con uno spazio inaugurato il 25 marzo 2017 a pochi chilometri da Parigi. Gestione e chef italiani con ispirazioni di ampia gittata: il giorno dell’inaugurazione il profumo dominante era quello della focaccia al tartufo e della salsa al caffè che accompagnava dei favolosi bocconcini di angus beef.

Per la ricerca del nome ci si è ispirati alla natura più che al gusto e al mondo del food: si voleva trasmettere un concetto di autenticità e valore dell’offerta, di naturalità e armonia, sia degli ingredienti e dei prodotti sia di tutto il progetto, che non ha ambizioni quantitative, ma si radica in un’esperienza personale, diretta, dove ogni materia è ricercata, scelta, preparata, trasformata con la massima cura.

DALLA J ALLA Y

Yuta è una variazione del termine juta, che si riferisce alla fibra naturale. La scelta di trasformare l’iniziale J in Y è dovuta al desiderio di personalizzare il nome con un tocco leggero, per renderlo più moderno e internazionale. La Y iniziale diventa inoltre un segno distintivo forte, un’icona, e rende ancora più originale e memorabile il nome. Per il target francese la Y è una lettera particolare, che può creare un certo stupore; per il target internazionale la Y risulta più accessibile e pronunciabile rispetto alla J.

RUSTICO E NATURALE

Il nome Yuta porta in un mondo originario, quasi selvatico non toccato dalla modernità e dall’artefazione: nei sacchi di juta si mettevano gli alimenti raccolti nei campi e con la juta si facevano contenitori, corde, attrezzi da usare in fattoria, perché la juta ha moltissime proprietà benefiche. Naturale e biodegradabile al 100%, riciclabile, resistente al carico, versatile e traspirante, quindi ideale per trasportare i prodotti della terra. Yuta crea una suggestione di semplicità e artigianalità, ben declinata nella scelta di interior design del locale che privilegia gli aspetti rustici e grezzi. Yuta è un’esperienza, dà valore al momento speciale del pasto/evento, con preparazioni speciali e vicine alla natura.

Il logo arricchisce il nome di messaggi legati al cibo e alla natura, nelle forme della forchetta, della foglia e nei colori verde e marrone, che declinano naturalità e freschezza. I materiali di uso quotidiano in Yuta sono le scodelle di terracotta, le posate e i piatti in bambù e legno leggero, i lunch boxes in fibre naturali e naturalmente le borse e i sacchi per le consegne in juta.

 

A breve sarà on line il sito con tutti i riferimenti. Yuta è a Maisons Laffitte, rue Marechal Foch 3 78600

BELGELSO

Borgoluce

BELGELSO

Belgelso è un nome che celebra la natura, l’autenticità, la frugalità. Un significato esplicito, che trasporta in campagna e una fonetica lieve, con vocali soavi e consonanti leggere.

Semplice e schietto, evoca un’armonia di colori e di profumi delicati, una trasparenza e una chiarezza adatti ad un vino bianco, e così sapientemente interpretati dall’etichetta, frutto del lavoro dell’agenzia Robilant e Associati, per la quale ho creato questo nome.

 

VIVANTE

Cantine Riunite

VIVANTE

Rosso, fresco frizzante…Vivante. Il Lambrusco soffriva di un’immagine un po’ banale e popolare. Cantine Riunite ha perciò creato un gruppo di lavoro con le menti più brillanti della consulenza marketing, del design e della ricerca. Tra questo l’agenzia Robilant e Associati, per i quali ho creato il nome Vivante.
Sono stati testati concetti, gusti, nomi, packaging diversi. Infine ha vinto Vivante, un nome  che arricchisce e nobilita il vino, ed è in linea con il consumatore contemporaneo.

 

SUADEO

Covim

SUADEO

Un nome che mixa sonorità classiche e armonie sudamericane, dolcezza e sapore, delicatezza e intensità. Proprio come una buona miscela di caffè.

Covim

 

EURITMO

GS1

EURITMO

Euritmo è la soluzione web-EDI studiata da GS1 Italy per lo scambio elettronico dei documenti commerciali per le aziende, con la garanzia di accessi protetti, profili personalizzati, e piena compatibilità con l’EDI tradizionale.

Era il finire degli anni 90 e l’azienda cliente allora si chiamava Indicod; io lavoravo ancora per l’agenzia Nomen e si cercava un nome “umano”, friendly, per nulla tecnico o scientifico. L’intento era di portare un po’ di calore ed empatia nel nascente mondo dei software specifici, dell’IT e del Data Computing.

La scelta del nome Euritmo a quei tempi è stata molto coraggiosa: un nome evocativo, con un messaggio di armonia, organicità, consonanza espresso in modo originale, non casuale.

Si voleva dire che tutto fila liscio, e si è scelto un nome classico, colorato, ricercato.

 

Euritmo

 

YES

Arexons

YES

Yes è stato il risultato di una delle mie prime ricerche negli anni in cui ho lavorato in agenzia. Il prodotto è estremamente tecnico, specifico, performante. Il nome però doveva essere adatto al grande pubblico e non doveva far pensare a qualcosa di troppo professionale, per addetti ai lavori, inavvicinabile.

E’ stato proposto e scelto tra i candidati il nome Yes per la sua semplicità e universalità. Una scelta che sembra facile, ma in realtà è molto ragionata e consapevole.

A dispetto della semplicità del nome Yes, il messaggio è ricco e articolato: lo stesso pensiero che sottende il motto “Yes you can” della campagna di Barak Obama, diventato pay off, slogan, simbolo e sintomo dei tempi. E chissà che il suo staff non si sia ispirato proprio ad Arexons!

 

Yes di Arexons

AUTOFOCUS

Allianz Subalpina

AUTOFOCUS

Per l’offerta assicurativa auto, tra i nomi presentati Allianz ha scelto un nome semplice, che da un lato è auto(!)esplicativo e dall’altro però è furbo e intrigante.

Il nome dichiara infatti che si riferisce inequivocabilmente al mondo auto, ma nello stesso tempo ti dice che puoi scegliere  in modo semplice e automatico la soluzione assicurativa che si adatta naturalmente alle tue esigenze. Anzi, è l’assicurazione stessa che prende la forma dei tuoi bisogni.

I tre colori indicano i livelli e le caratteristiche specifiche di ogni proposta Autofocus.

JETKO

IMETEC

JETKO

Con il team di lavoro di Imetec si erano definite le aree semantiche e lo stile che doveva avere il nome per il nuovo aspirapolvere ciclonico Imetec. Il nome Jetko si posizionava al meglio nel territorio espressivo e pur fatto solo 5 lettere lanciava un ventaglio di messaggi e suggestioni afferenti alle seguenti aree di senso:

TECNO

  • Tecnologia, elettronica, strumento, apparecchiatura, meccanismo, praticità
  • Innovazione, avanguardia, evoluzione,  dinamismo, cambiamento, nuova era

POWER

  • Forza, energia, potenza, solidità, lavoro, efficienza
  • Flusso, eliminare, rimuovere, potenza continua, getto, aria

 

Inoltre risultava

  • Assertivo, incisivo, deciso, forte di un posizionamento top di gamma
  • Originale, in un settore dove il naming si muoveva tra creatività (fantasia, evocazioni libere) e tecnicità (Tecno-, Power-, sigle, numeri …)
  • Serio e deciso, affidabile, e non ludico o friendly
  • “Maschio”: Maschile o neutro non solo nel genere ma nella suggestione data dall’insieme delle sonorità (nessi consonantici, sonorità forti …)

STILO

FIAT

STILO

Una delle ultime ricerche di nome che ho seguito negli anni in cui ho lavorato in Nomen Italia. Come per tutti i nomi di automobile Fiat, il cliente voleva un nome italiano, bisillabo, che terminasse con una vocale. E che fosse semplice da pronunciare e ricordare, positivo, evocativo. Anche per uno straniero il nome Stilo richiama eleganza, distintività, bellezza e stile senza essere troppo ricercato.

Il termine stilo in sé ha un significato: è uno strumento appuntito che serve per scrivere o incidere e in Calabria, Stilo è un paese reso molto famoso per la presenza della Cattolica, una spettacolare chiesa bizantina.

Foneticamente il nome Stilo è maschile, ma si è guadagnato un profilo femminile (la Stilo), come succede con poche eccezioni per i nomi delle automobili.

GRADITA

Divella, Polli, Callipo, Coricelli

GRADITA

Gradita è una parola molto pregnante per la lingua italiana, che risulta positiva anche per uno straniero: quest’ultimo nella prima parte del nome può riconoscere grazie, termine ormai globale, e la particella ITA riconducibile ad Italia. Il compito prioritario del nome è proprio quello di trasmettere i valori assoluti dell’italianità e della tradizione, il contenuto serio e impegnato del progetto, e della missione.

Gradita è una rete di imprese italiane d’eccellenza nel campo alimentare costituita dai brand Divella, Càllipo, Coricelli e Polli. Tra gli obiettivi di Gradita ci sono le sfide del mercato internazionale che impongono sinergie e una presenza compatta soprattutto tra i piccoli produttori, oltre al desiderio di riaffermare anche in Italia i valori della dieta mediterranea, dell’impresa familiare di lunga tradizione, di una cultura alimentare profonda.

Per il target italiano il nome è originale, plastico: scolpisce un concetto, quello di una cosa gradita, buona, positiva, utile. Suggerisce gradimento, apprezzamento, essere favorevoli, piacere. Nel contempo Gradita è un nome straniante per la sua forma al participio passato, e femminile: risulta distintivo, memorabile, diverso, forte, unico, e anche un po’ ricercato.

L’approccio del nome Gradita è istituzionale: instaura con il target un rapporto di fiducia, formale, rassicurante. Afferma la sua origine italiana: niente concessioni ad americanate, a nomi frivoli, modaioli, leggeri. Gradita è la promessa di fare bene il proprio lavoro, in modo serio, competente.

La base line Italian Food Tradition è semplice e illustra il contesto operativo: italianità, food, tradizione, eredità, storia. Il logo dà evidenza al tema “Italia”, con la differenziazione del colore e la freschezza della bandiera in movimento.

Dietro questo nome così particolare c’è un pensiero forte: muoversi in modo serio e consapevole per diventare protagonisti del mercato del made in Italy a livello internazionale.

MIMESIS

Lovable

MIMESIS

Un nome di origine greca molto affascinante e ricercato: la fonetica è sinuosa, morbida, soave. La semantica è incisiva, chiara, inequivocabile. Le suggestioni riguardano la mìmesi, ovvero la capacità di imitare, riprodurre, seguire per filo e per segno qualcosa. Per Lovable, questo qualcosa è il corpo femminile: la linea di intimo Mimesi è stata studiata proprio per avere un’adesione perfetta al corpo. E il nome sottolinea questo valore: aderenza assoluta, imitazione, contatto. Oltre a portare suggestioni ricercate, raffinate e nobilitanti.

Il termine mimesi ha una natura colta e frequentazioni di tutto rispetto; il filosofo Platone lo usava in riferimento alle cose della natura che sono simulacri che imitano le forme ideali. Dal greco μίμησις deriva il concetto di mimo (attore teatrale che riproduce gesti e movimenti) ed anche mimetico.

Il nome Mimesis risulta leggero e fresco, grazie alle sonorità vellutate e alle sue vocali chiuse. Un gioco di armonia cinestesica, uditiva, tattile, e grazie al pack che accentua le corrispondenze, anche visiva.

La ricerca di questo nome risale agli anni ’90; in quegli anni il licenziatario era Lovable e la titolare Sara Lee. Al titolare è subentrato DBA Lux 1 e la licenziataria attuale è Branded Apparel Italia s.r.l. che oltre a Lovable, gestisce i marchi Fila Underwear, Playtex, Wondebra e Dim.

www.lovable.it

VIRTUOUS CIRCLE

VIRTUOUS CIRCLE

Mica male chiamarsi Virtuous Circle. Soprattutto se si hanno degli ideali, dei pensieri positivi, un obiettivo di condivisione e unione tra le persone.

Alla spalle di questa nuova società, una start up tecnologica, ci sono soggetti che credono veramente che le persone possano andare d’accordo, trovando un punto di incontro a cominciare per esempio dalla musica che amano.

Il messaggio è chiaro e forte: un circolo virtuoso. La lingua scelta per il nome è l’inglese e l’origine latina aiuta i popoli di varie nazioni ad essere raggiunti dai sensi di “circolo” e “virtuoso”. La promessa è di una unione partecipativa che arricchisce tutti, di una comunicazione circolare, fertile, generatrice di benessere per tutti.

E la scelta dell’estensione .world del dominio rivela attenzione ai dettagli e l’ambizione di portare  un messaggio globale.

www.virtuouscircle.world