È cambiato qualcosa in Expert. Il pay off che fa anche da base line del brand era Gli esperti siamo noi, ed ora è diventato Gli esperti sempre con voi. Non so quando sia avvenuta la virata, ma era diventata un’abitudine e quasi un tormentone quella frasetta Gli esperti siamo noi; ed ora con movimenti minimi c’è stato un rovesciamento di 180 gradi.

Da noi a voi il passo è grande, enorme, soprattutto oggi nel pieno di una cultura cliente-centrica, in cui si parla di CRM, di assoluta attenzione al cliente, il cliente al centro, i social, l’ascolto della rete …

In Expert ce ne hanno messo di tempo a capire che il loro piedistallo basaltico, auto riferito, spaccone doveva essere revisionato. Ed ecco che dal noi si passa a voi, dal verbo all’avverbio, compare la preposizione “con” che è portatrice di germi buoni, di fare insieme, cooperare, e tante belle cose positive.

Si inaugura per Expert l’era dell’accompagnare il cliente, dell’ascolto dichiarato, della presenza generosa. Sia chiaro, gli esperti sono sempre loro, si chiamano appunto Expert. E in questa reiterata ripetizione ridondante di Expert-esperti ora in più c’è il senso dell’apertura e della comunicazione, e si chiude l’idea del portone a cui si bussa con riverenza per chiedere all’esperto. Questioni virtuose di verbal branding.